Sport leggero per una vita sana ed equilibrata

Per raggiungere uno stato di benessere ottimale l’attività fisica e un’alimentazione equilibrata sono elementi indispensabili. In base agli obbiettivi che ci poniamo dipende il tipo di attività motoria da fare. Una forma psicofisica equilibrata dovrebbe essere il fine comune.

Un’attività sportiva di moderata intensità sarebbe sufficiente per la maggior parte di noi, come camminare o andare in bicicletta ma solitamente la maggior parte delle persone si concede uno stile di vita troppo sedentario. Per prevenire importanti malattie e rallentare i sintomi e le problematiche associate all’invecchiamento è importante mantenersi in allenamento.

Ma quanto muoversi?

Ogni gruppo di età ha dei livelli di attività fisica raccomandati:

  • Bambini e ragazzi (5 – 17 anni)

Attività moderata per almeno 60 minuti settimanali ed esercizi per la forza tre volte alla settimana

  • Adulti (18 – 64 anni)

Almeno 150 minuti alla settimana di attività moderata o 75 minuti di attività in sessioni di almeno 10 minuti per volta, con rafforzamento dei maggiori gruppi muscolari, da svolgere almeno 2 volte alla settimana.

Insieme a uno sport leggero o uno sport agonistico è importante seguire una dieta bilanciata, le calorie assunte non devono essere inferiori a quelle consigliate in base alla propria costituzione.

Per fare il pieno di energie è consigliato il risveglio muscolare: 

Durante la giornata è fondamentale il risveglio muscolare, in questo modo il nostro apparato muscolo-scheletrico si riprende dal sonno e dall’immobilismo della notte. Evitare risvegli traumatici o troppo bruschi è molto importante per cominciare bene la giornata. Tra le principali tipologie di stretching abbiamo:

  • Stretching per i muscoli delle articolazioni
  • Stretching per la schiena
  • Stretching per le gambe

Stretching, dolori articolari risveglio muscolare

Stretching di risveglio muscolare

L’attività di stretching può cominciare già nel letto:

  1. Stando supini nel letto, si inarca per qualche secondo il bacino come a formare un ponte. Bisogna poi lasciare che le braccia siano morbide e mantenere quindi la posizione per qualche istante. Subito dopo ci si poggia su un fianco con le gambe tese e si muove la gamba che non tocca il materasso verso l’alto senza piegarla. Operazione da ripetere sull’altro fianco.
  1. A questo punto, allungate i vostri muscoli mettendovi in diagonale sul vostro letto, cercando di allungarvi il più possibile. Estendete verso l’esterno braccia e gambe. Trascorsi circa 15 secondi, lasciate la posizione di massima estensione e respirate lentamente. Questo movimento è da ripetere per almeno 5 volte. A questo punto alzatevi da letto e proseguite con gli altri esercizi.
  1. In piedi con le gambe allargate, bisogna cingere le mani attorno alla vita e roteare il busto verso sinistra e poi verso destra, ripetendo la rotazione più volte.
  1. Per lo stretching delle gambe, mantenendosi in piedi con le mani sui fianchi, si procede effettuando degli affondi.

Se conduci uno stile di vita sedentario e vuoi prenderti cura delle tue ossa e articolazioni, consigliamo anche l’assunzione regolare del nostro integratore Arthro Forte a base di glucosamina solfato. Clicca qui per scoprire di più.

Arthro Forte integratore naturale per le articolazioni

Previous post

Empty content. Please select category to preview